APPUNTAMENTI

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Comitato per il Donbass Antinazista


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

23 September :
1868 - 200 rivoluzionari creoli occupano la città di Lares, Puertorico, e proclamano l'indipendenza dalla Spagna. Verranno tutti massacrati dall'esercito di Madrid

1977: IL CONVEGNO A BOLOGNA CONTRO LA REPRESSIONE

STATS

Quasi quasi mi faccio uno shampoo

 

Interno giorno. Corsia di un supermercato.

 

Bobby e Diane guardano assorti lo scaffale dei prodotti per l’igiene personale.

 

 

BOBBY    quale prendiamo?

DIANE    quello per i capelli secchi?

BOBBY    ma io ho la forfora

DIANE    allora prendi quello all’Aloe nero

BOBBY    e se prendessimo quello rinforzante?

DIANE    quale, quello della spot di Eastwood?

BOBBY    si

DIANE    non lo so… e questo con l’estratto di Jojoba?

BOBBY    mh….

DIANE   Bobby, ti sei reso conto che sono 5 minuti che stiamo fermi qui

BOBBY   hai ragione, prendi quello che ti pare. Tanto uno vale l’altro…

DIANE   del resto, al di la della confezione, uno shampoo è uno shampoo…

 

Ecco, grosso modo è questa la scelta a cui sono stati chiamati oggi milioni di statunitensi.

 

 

4666 letture totali 0 letture oggi

6 comments to Quasi quasi mi faccio uno shampoo

  • Operaio San basilio

    hanno scelto lo shampoo di sinistra

  • Alessandro

    Ha vinto lo shampoo anti forfora

  • daniele castagna

    Sebbene entrambi supportino il sistema capitalista è giusto evidenziarne le differenze
    http://www.diffen.com/difference/Barack_Obama_vs_Mitt_Romney

  • Luigi

    I SIGNORI DELLA DEMOCRAZIA

    In una società come la nostra, la libertà è data dal denaro. Ne abbiamo prova in ogni momento: in una società divisa in classi, la libertà del padrone è molto diversa da quella del suo schiavo alla catena di montaggio o alla cassa del supermercato. La società borghese ha esteso formalmente la libertà a tutti, ma in realtà la libertà è premio per chi se la può comprare, per chi è libero dal bisogno, non costretto a vendersi per campare. Che questo stato di cose sia ineliminabile, che riguardi cioè la condizione umana di sempre, è una tesi che i padroni e i loro servi trovano ovvio interesse nel sostenerla, svilupparla e articolarla. Solo dal loro punto di vista, però. Allo schiavo salariato non resta che la rassegnazione, oppure l’illusione di poter migliorare la sua posizione personale. In tal caso, quei pochi che ci riescono, sono portati ad esempio per gli altri: anche tu ce la puoi fare, basta mettersi in gioco, con astuzia e spregiudicatezza. Ben sapendo che si tratta di un gioco truccato, essendo il numero dei posti a sedere nell’autobus sociale prestabilito in partenza.
    Se il gioco dell’ascensore sociale è truccato, anche la democrazia borghese, che di questo gioco si fa garante, è fasulla. Ne abbiamo avuto un esempio questa notte, quando un miliardario, uno spregiudicato speculatore, un signor nessuno che in vita non ha mai fatto nulla di diverso che sfilare i soldi agli altri, per un pelo ha rischiato di diventare il presidente dalla più grande potenza mondiale. Sarebbe stato eletto con il voto comprato con centinaia di milioni di dollari investiti in propaganda e quindi con il sostegno finanziario di quelli come lui. E del resto, il suo avversario, Obama, non ha forse avuto bisogno del sostegno di gente che questa mattina incasserà i primi dividendi in Borsa? E quelli che hanno tifato e votato per l’uno o per l’altro, sempre questa mattina, andranno a rompersi il culo alla catena di montaggio o alla cassa del supermercato per ingrassare di profitti i signori della democrazia. (dal blog:DICIOTTOBRUMAIO)

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>