APPUNTAMENTI

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

NOI SAREMO TUTTO


Rete Nazionale

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Festival Antifascista

Caracas Chiama


Rete di solidarietà al Socialismo del XXI secolo

Comitato per il Donbass Antinazista


Coordinamento Operaio Ama


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

22 July :
1944 I nazifascisti uccidono a San miniato (Pisa) 54 civili

STATS

Nun je da retta Gigi

Nel giro di poche settimane il cinema italiano ha perso due dei suoi più autorevoli interpreti, prima Carlo Lizzani e ieri Luigi Magni. Ci si dirà che è naturale, che tutto questo sta nelle cose, eppure di fronte al pauroso vuoto culturale in cui si dibatte la settima arte nel nostro Paese non possiamo che provare un certo rimpianto per quella stagione di impegno e di idee di cui i due furono protagonisti. Oggi sul Corriere Nicola Piovani ricordando la sua figura ha raccontato di come Luigi Magni continuasse ostinatamente a definirsi marxista e materialista storico e anche di come, a chi gli chiedeva conto delle sue convinzioni chiedendogli se non pensasse di avere torto, rispondesse tranquillo: “non ho torto, ho solo perso“. Salutandoti ci permettiamo di aggiungere: per adesso, Gigi, solo per adesso…

 

5971 letture totali 0 letture oggi

7 comments to Nun je da retta Gigi

  • Simone

    W Luigi Magni, non quell’anticomunista mentecatto di Vicari.

  • Luca

    Segnalo pure questo spezzone, da “In nome del Papa re”, con il solito Manfredi che, nelle vesti di don Colombo, ricorda: “…quando un esercito è in borghese, è un esercito di Popolo. E cor popolo ce se sbatte sempre er grugno”…
    http://www.youtube.com/watch?v=AGCGt-bYd0I

  • saint-Just

    http://www.youtube.com/watch?v=fcNOc7nMy4s

    il mio preferito , su una grande figura Pasquino..

  • saint-Just

    ..e quando o buttamo giù il padrone , se staimo sempre con il cuore in mano..

  • saint-Just

    ..Buona notte popolo..chi non lo ho mai pensato..

  • “Sono comunista da cinquanta anni e cristiano da venti secoli. Mi sono sempre schierato contro i preti che si impicciavano di politica. Oggi come ieri. Il più antico e acerrimo nemico del Risorgimento è stata la Chiesa. Ancora oggi siamo condizionati da un potere travestito che è quello degli avanzi della Democrazia Cristiana, riuniti in una Democrazia Cattolica, che quando diventa romana assume addirittura toni controriformisti. Ecco perché i miei film sono sempre attuali.”
    Citazione tratta da una intervista con Gigi del 1999 sul set del suo ultimo film per il cinema “La Carbonara” dove si respirava un acutissimo profumo di anticlericalismo, intervista poi pubblicata interamente da Primissima.
    Anche noi comunisti di Primavalle sul nostro piccolo sito abbiamo pubblicato un ricordo di Gigi
    Amava il cinema semplice, detestava le mode, coltivava la lingua romanesca come un tesoro, viveva all’ombra di Via Margutta, era adorato dai suoi attori come dalla gente del quartiere e alle cene di Otello, sempre modeste, a Via della croce era di casa.

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>