APPUNTAMENTI

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Comitato per il Donbass Antinazista


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

29 May :
1979 A Roma vengono arrestati i brigatisti rossi Adriana Faranda e Valerio Morucci.

STATS

Nuovo sondaggio stesse risposte: Cosa vogliono gli italiani? un lavoro stabile e sicuro!

morti_lavoro.gif

ITALIANI, LAVORO AL PRIMO POSTO NELLE RICHIESTE AL PREMIER




E’ così anno nuovo e nuovi sondaggi, come quello di cui riportiamo il titolo qui sopra. Nuovi sondaggi che, guarda un po’, ripetono sempre le stesse cose che noi diciamo ogni giorno. E quindi il fedele servitore dei salotti di Bruno Vespa come dei sondaggi berlusconiani, Renato Manneimer, scopre che il problema principale degli italiani è il lavoro. Che la preoccupazione fondamentale di tutti gli italiani, ma soprattutto delle fasce sociali più deboli è trovare un posto di lavoro stabile e sicuro, naturalmente a tempo indeterminato. Che “la questione occupazionale rappresenta, secondo i cittadini, la prima e la più rilevante emergenza sociale del Paese”. Più avanti, “il 15% degli italiani — con un incremento di oltre l’1% rispetto ad un analogo sondaggio condotto ad ottobre — sottolinea la necessità di imprimere un’urgenza particolare agli interventi volti all’aumento di salari, stipendi, pensioni. Ancora, poco meno del 10% fa riferimento alla necessità di ottenere un più efficace controllo dei prezzi, specie sui generi alimentari e di prima necessità.”La questione occupazionale è indicata specialmente dagli strati sociali che risultano essere, da questo punto di vista, più deboli e meno difesi.” Ma guarda un pò la scoperta dell’acqua calda.

Ma al premier, come del resto  al suo governo, come ai governi precedenti,  di quello che vogliono veramente gli italiani se ne frega ampiamente. La volontà popolare va bene quando avvantaggia il potere; quando si pone come ostacolo è semplicemente un dato da rimuovere, frutto della propaganda comunista in cui è in mano l’Italia.

Quanto andrà avanti questa storia? Quanto dovremmo aspettare prima di mandare al diavolo chiunque ci raccomandi dall’alto della sua scienza che la gente vuole flessibilità, che per competere è necessario aumentare l’orario di lavoro, ridurre i salari, limitare il diritto di sciopero, affidare tutto al privato per aumentare la concorrenza?  Evidentemente la propaganda televisiva riesce la dove neanche le condizioni materiali di vita riescono, a convincere la gente anche delle più assurde limitazioni della propria esistenza.

E’ proprio qui che ha vinto il capitalismo: la battaglia culturale in suo favore. E mentre in tutto il mondo le condizioni di vita peggiorano ogni anno che passa, il capitalismo si pone sempre di più come l’unico modello di sviluppo sostenibile. La sua schiacciante vittoria è proprio quella di essersi posto come unica soluzione per l’economia e il benessere delle persone. Non è economicamente che ci ha schiacciato, è culturalmente. Questo dovremmo capire come lezione, è qui che dovremmo ripartire, da una battaglia culturale prima che economica.

3751 letture totali 2 letture oggi

1 comment to Nuovo sondaggio stesse risposte: Cosa vogliono gli italiani? un lavoro stabile e sicuro!

  • brigante

    Ottimo articolo!Il sistema capitalistico ha assunto un pò le sembianze di un nuovo dogma e per quanto basta girarsi intorno per vederne i limiti e i difetti,continua ad essere nel sentire comune un qualcosa di irrinunciabile.Un altro mondo è possibile compagni!!!

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>