APPUNTAMENTI

11_nov_fermiamo_la_repressione

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

NOI SAREMO TUTTO


Rete Nazionale

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Festival Antifascista

Caracas Chiama


Rete di solidarietà al Socialismo del XXI secolo

Comitato per il Donbass Antinazista


Coordinamento Operaio Ama


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

19 November :
1969 - A Milano, in occasione dello sciopero nazionale, la polizia carica un corteo nel centro città, provocando numerosi feriti. Rimane ucciso, per lo scontro fra due automezzi, l’agente Antonio Annarumma. Il filmato televisivo francese, che accerta la dinamica dei fatti sarà fatto sparire.

1974: SPESE PROLETARIE A MILANO

STATS

Piccola rassegna di terrorismo mediatico

Quella che segue è una striminzita rassegna stampa sulla manifestazione del 25. La “festa dell’Europa” contrapposta alla rabbia dei “black bloc”. Scompaiono ragioni e ragionamenti della critica alla Ue e alle sue politiche criminali, svanisce ogni motivazione avanzata dai manifestanti, la dimensione politica non viene neanche accennata, di crisi economica e sociale neppure a parlarne, la disoccupazione ai massimi storici un pretesto, la privatizzazione totale dell’economia pubblica un fatto marginale, una scusa per la violenza. La lotta al liberismo è racchiusa nel pericolo scontri, tutta la vicenda raccontata dal punto di vista repressivo-giudiziario, politicamente le manifestazioni non si sa neanche di cosa parlino, l’unico dato è quello psicologico che tenta di indagare le menti degli “sfasciavetrine”. Questo il giornalismo italiano.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5520 letture totali 2 letture oggi

1 comment to Piccola rassegna di terrorismo mediatico

  • Hirondelle

    Che schifo bloccare il centro ai pedoni, sequestrare una città, sospendere Schengen. Che schifo. Dovrebbe bastare questo per far capire a chiunque quale bieca macchina di massacro terrorista e dittatoriale sia la UE verso i suoi fortunati “cittadini”. Non ha nemmeno il coraggio di affrontare? macché, di costeggiare non dico dei manifestanti, quello si sa fin troppo bene, ma neppure dei passanti.
    E la chiamano “festa”.
    Vomitevole.

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>