APPUNTAMENTI

11_nov_fermiamo_la_repressione

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

NOI SAREMO TUTTO


Rete Nazionale

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Festival Antifascista

Caracas Chiama


Rete di solidarietà al Socialismo del XXI secolo

Comitato per il Donbass Antinazista


Coordinamento Operaio Ama


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

11 December :
1961 - Gli USA intervengono nella guerra del Vietnam

STATS

Il principio di realtà europeista

 

Davvero commoventi certi trafiletti nella loro capacità di dare concretezza al presente. L’entità mitologica denominata “Eurogruppo”, ente sovrannaturale non eletto né nominato ufficialmente ma che, secondo Wikipedia, consisterebbe in “una riunione informale che si svolge alla vigilia di un Consiglio dei ministri dell’Economia e delle finanze”, ha bloccato “l’alleggerimento del debito greco” perché il partito di governo Syriza avrebbe alzato le tredicesime dei lavoratori del paese e sospeso momentaneamente l’innalzamento dell’iva nelle isole dell’Egeo orientale. Soprassedendo sulla questione, a questo punto d’appartenenza metafisica, di una “riunione informale” investita del potere coercitivo di imporre decisioni economiche all’interno degli Stati membri della Ue, è il merito della questione a risultare paradigmatico. Una decisione di politica fiscale viene impedita materialmente, attraverso una ritorsione finanziaria, perché “non in linea” con le indicazioni di una riunione informale. L’alleggerimento del debito è poi una perifrasi se possibile ancor più incantevole: tale alleggerimento avrebbe portato il debito a diminuire del 20% in 43 anni. Tradotto, visto che attualmente il debito greco è del 180% del Pil, nel 2060 attraverso questo alleggerimento sarà nella migliore delle ipotesi formulate dalla Ue, del 160%. Questa la realtà dei fatti di una Ue in cui la sovranità materiale è delegata a riunioni informali di tecnici finanziari che decidono i destini delle popolazioni dei singoli paesi membri. Questo peraltro il margine di autodeterminazione concesso ad un paese che dal 2015 è il più ligio esecutore delle raccomandazioni europeiste. A dimostrazione, una volta di più, che non può esistere “altra Europa” che non passi per la rottura di questa Unione europea.

4024 letture totali 4 letture oggi

4 comments to Il principio di realtà europeista

  • Roberto

    L’ UE e’ un manicomio,e il direttore e’ il più’ pazzo di tutti.bisogna uscirne prima che porti i popoli al pauperismo come nell’ ottocento.

    • Hirondelle

      No, è una raffinata opera di restaurazione economica, giuridica, sociale e culturale. Non c’è follìa: è calcolo voluto. Altro che l’ossessione da 5S-il nemico!

  • peppe

    Una curiosità: ma il Parlamento europeo a cosa serve?

  • berja

    ma qualcuno ha visto l’intervista a Prodi?
    Dai lanci di agenzia con le anticipazioni sembrava che contenesse qualche analisi interessante “dall’interno” che in qualche modo legittima la prospettiva di implosione delle istituzioni europee dopo la pessima gestione del debito greco.

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>