APPUNTAMENTI

MILITANT AUTLET


Infoshop
www.militantautlet.com
T-shirt, felpe, cappelli, giacche e sciarpe per sostenere le spese dell’attività politica.

Donazione Paypal

La lotta paga, ma ha anche un costo. Non riceviamo finanziamenti, non abbiamo trattorie, nessuno ci paga manifesti, striscioni o trasferte. Tutta la nostra attività politica è finanziata con l'autotassazione e la vendita delle magliette. Se pensi che il nostro impegno meriti un piccolo sostegno, non indugiare. Anche un piccolo contributo economico è per noi una grande forma di solidarietà politica.

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

MILITANT AUTLET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Comitato per il Donbass Antinazista


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

24 February :
1946 Juan Domingo Perón viene eletto presidente dall'Argentina

STATS

Guardia NAZI-onale

gnf
tratto da http://www.agenziami.it
Il governo ha licenziato il provvedimento sulla sicurezza che autorizza la costituzione di ronde cittadine. Di questa possibilità intende usufruire anche la Guardia Nazionale Italiana, un’ organizzazione con sede a Torino che ha costituito gruppi che sarebbero forniti di mezzi e divise. Tra le attività previste oltre al volontariato c’è la divulgazione della storia italiana dall’impero romano ad oggi. La G.N.I. si dichiara composta di patrioti nazionalisti ed ha un motto «Per servirvi e proteggervi». Il presidente nazionale è l’alpino in congedo Maurizio Correnti, il comandante generale il carabiniere della riserva Augusto Calzetta. Immediatamente sono arrivate le accuse di fascismo e la Digos starebbe compiendo delle indagini.

«Considerato il momento di profonda crisi economica in cui versa la Nazione, ed avendo ricevuto numerosissime adesioni, ci troviamo ad affrontare il problema del costo della divisa, che molti iscritti non possono sostenere». Leggendo questo avviso si potrebbe pensare ad un circolo sportivo in qualche difficoltà finanziaria ma la realtà è ben diversa. Infatti si tratta di un annuncio che si trova alla pagina “uniformi” sul sito Guardianazionaleitaliana.org, un’organizzazione dagli sfumati contorni paramilitari che si propone di partecipare con uomini e mezzi all’organizzazione delle ronde volute dal governo italiano.

La particolarità è che non siamo di fronte a gruppi di cittadini preoccupati della sicurezza in qualche città del nord Italia, tipo Guardia Padana, Camicie Verdi e simili, bensì una struttura che come definisce bene il sito web «nasce anche in risposta ad un preciso disegno di legge, voluto dall’attuale Governo, per potenziare la sicurezza dei centri urbani viste le sostanziali carenze di organico e di mezzi da parte delle Forze di Polizia».

La G.N.I., secondo i suoi organizzatori, «ha inoltre lo scopo di formare veri Patrioti Nazionalisti, che si prestino al servizio dello Stato Italiano, della sua unità, della sua Costituzione e della sua sicurezza. Per la G.N.I. il cittadino è il primo e più importante pezzo dello Stato».

A disposizione di questa organizzazione ci sarebbero mezzi stradali, navali e aerei, dotati dei sistemi di emergenza visivi e sonori, previsti dalle vigenti leggi e/o normative. Il tutto per scopi come l’organizzazione del volontariato, servizi socio assistenziali e, uno dei punti più controversi, la divulgazione della lingua Italiana e delle tradizioni Italiane, con particolare riferimento all’Impero Romano.

Cosa centri il nazionalismo con la sicurezza è tutto da dimostrare e così la Guardia Nazionale Italiana si è già tirata addosso accuse di fascismo da parte di alcuni articoli di stampa così come la Procura della Repubblica di Torino ha aperto un fascicolo, per il momento senza ipotesi di reato, e le indagini sono state affidate alla Digos. La G.N.I. Smentisce ogni simpatia per il fascismo anche se, come riportato dal quotidiano l’Unità, su Facebook è stato aperto un gruppo di sostegno che comprende tra gli amici Forza Nuova, Italia Nera, gioventù italiana e il movimento de La Destra.

A guidare i volontari della Guardia Nazionale, che sarebbero 2000, è il Presidente Nazionale Maurizio Correnti del Corpo degli Alpini in congedo, mentre il Comandante generale è il carabiniere della riserva Augusto Calzetta. Due sono i centri operativi uno per il nord e uno per il sud e le isole. La sede operativa è a Torino dove è previsto l’esordio in qualità di ronde. I cittadini del capoluogo piemontese dunque questa estate potrebbero incontrare uomini che pattugliano le strade con questa divisa: camicia color kaki – senape con l’effigie dell’aquila Imperiale Romana sul braccio sinistro, bandiera Italiana sul braccio destro, ruota solare incandescente con fascia sul braccio sinistro, sull’avambraccio sinistro fascia divisionale con ricamata la scritta individuale dei vari gruppi di appartenenza. Il tutto, come recita il motto della G.N.I. «Per servirvi e proteggervi».

6735 letture totali 0 letture oggi

Lascia un Commento

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>