INFOSHOP AUT-LET

Il vostro carrello è vuoto
Visitate il negozio

APPUNTAMENTI

manifesto-28f-maiconsalvini nst-anti-lega antilega-web

PAGINE FACEBOOK: MILITANT


Collettivo Militant

NOI SAREMO TUTTO


Rete Nazionale

MILITANT AUT-LET


Infoshop

ACHTUNG BANDITEN


Festival Antifascista

Caracas Chiama


Rete di solidarietà al Socialismo del XXI secolo

Non un passo indietro


Con il Donbass antifascista

Coordinamento Operaio Ama


SOCIAL

pagina twitter Profilo Twitter pagina twitter Canale Youtube abbonati alle notizie Rss Feed Rss

ACCADEVA OGGI…

3 March :
1991 Rodney King, automobilista afroamericano, è picchiato a asangue da quattro agenti di Los Angeles. Il pestaggio è ripreso in un video. L'anno dopo, al primo processo i quattro poliziotti saranno assolti, questo scatenera la protesta che durerà 3 giorni e costerà la vita a 54 persone.

STATS

Quasi quasi mi faccio uno shampoo

 

Interno giorno. Corsia di un supermercato.

 

Bobby e Diane guardano assorti lo scaffale dei prodotti per l’igiene personale.

Continua a leggere »

Una piccola storia ignobile

Capita, a volte, di incappare senza neanche volerlo in una piccola storia ignobile che certamente non meriterà nemmeno due colonne su un giornale, come cantava Guccini, ma che comunque da l’idea di come gira il mondo per certi cameratti. Questa è una di quelle volte. Continua a leggere »

Gli stanchi rituali di una certa sinistra

Sabato scorso si è svolto a Roma il No Monti Day, la manifestazione che avrebbe voluto portare in piazza la rabbia sociale contro il governo Monti e le sue politiche recessive e antipopolari. Una manifestazione a cui ha aderito praticamente tutta la sinistra di partito, sindacale e di movimento, tutto il mondo politico che si muove a sinistra del PD. Viste le odierne capacità di mobilitazione, è stata sicuramente una manifestazione partecipata e di massa. Il dato su cui riflettere è però la dimostrazione lampante dell’inutilità di mobilitazioni organizzate in questo modo. Per quanto partecipata, colorata, “unitaria” e condivisa, la manifestazione ha esplicitato tutti i limiti storici della sinistra italiana, proprio quei limiti che le rendono impossibile rappresentare politicamente il conflitto latente al governo Monti. Continua a leggere »

Alemanno, un uomo di parola: 11 milioni di euro nelle tasche di Casapound

L’approvazione del bilancio comunale è sempre stata a Roma sinonimo di mercanteggiamento senza ritegno. Oliare la macchina comunale, facilitare votazioni ed emendamenti, far convenire a più miti consigli tutti i partiti e gli eletti, da sempre contraddistingue l’iter della legge finanziaria cittadina. Ogni eletto riceve il suo gruzzoletto, ogni consigliere può “curarsi i suoi rapporti col territorio” forte di quel mercato politico dei soldi pubblici che è l’approvazione del bilancio, almeno a Roma. Qualche dichiarazione forte sui media, tanto per mantenere in vita differenze politiche inesistenti nella realtà quotidiana, e il gioco è fatto. Salvata capra (qualche migliaia di euro per coltivarsi il proprio bacino elettorale), e cavoli (la propria dignità politica). Continua a leggere »

NO PASARAN! Le bugie di Madrid sul caso Lander

 

Ieri mattina un lancio dell’agenzia di stampa spagnola EFE ha dato modo ai quotidiani più reazionari di Spagna di infamare nuovamente tutto ciò che si muove intorno alla lotta del popolo basco. Continua a leggere »

Consigli (o sconsigli) per gli acquisti

Non contate i giorni, non contate i chilometri. Contate solo i tedeschi che avete ucciso. Uccidete i tedeschi, è la preghiera di vostra madre. Uccidete i tedeschi, è il grido del vostro cuore russo. Non esitate. Non rinunciate. Uccidete. (Ilja Ehrenburg)

Incuriositi da una recensione del Corsera del 24 ottobre scorso ci siamo andati a leggere l’ultima fatica di Alfio Caruso pubblicata per i tipi della Longanesi: La battaglia di Stalingrado. Sono passati 70 anni precisi da quel 19 novembre del ’42,  i T34, i KV1 e i KV2 hanno acceso i motori e oltre quattrocentomila uomini raccolti e preparati in due mesi da Zukov e dal capo di stato maggiore, il maresciallo Aleksandr Vasilevskij, attendono il via libera per vendicarsi di tutto ciò che hannno dovuto fin lì patire dal Terzo Reich. Continua a leggere »

Alerta que camina… l’audio dell’iniziativa

Lunedì scorso di fronte ad una sala gremita si è tenuto l’incontro organizzato dalla “Rete dei comunisti” con gli osservatori internazionali di ritorno dal Venezuela a cui eravamo stati chiamati ad intervenire. Come nostra consuetudine riproponiamo l’audio dell’iniziativa per chi non c’era o per chi volesse semplicemente riascoltarlo. Que viva Chavez! Continua a leggere »